Le fratture di acetabolo nel paziente anziano

Le fratture di acetabolo nel paziente anziano sono una sfida difficile per il chirurgo ortopedico. È necessario bilanciare la necessità di una rapida mobilizzazione con le difficoltà tecniche di una frattura difficile in un paziente complesso.


Vi mostro il caso di una signora di 85 anni che a seguito di una caduta si procurava una brutta frattura di acetabolo.


Qualche giorno dopo veniva operata di protesi d’anca per via anteriore mini-invasiva e sintesi della frattura di acetabolo.


La signora si è alzata il giorno dopo l’intervento, e dopo qualche giorno è tornata a casa dai suoi nipotini.




0 commenti

Post recenti

Mostra tutti